Archivio

analisi marketing.

Perché non ti farò un preventivo ma ti darò una Batmobile

Tecnostudi Comunicazione Bologna - preventivi
Perché non ti farò un preventivo ma ti darò una Batmobile

La prima parte del titolo sembra un’affermazione supponente e autolesionista: perché non dovrei fare un preventivo ad un potenziale cliente interessato? Cercherò di motivare la ragione per cui se mi viene chiesta una quotazione “a freddo”, io mi rifiuto. Le tre ragioni per non fare un preventivo La prima ragione è molto semplice in realtà: nel nostro lavoro non esistono preventivi. La classica lista di prodotti col prezzo a fianco è inconcepibile: ogni progetto ha le sue caratteristiche, ogni cliente le sue particolarità. Questo vale per chiunque faccia servizi su misura, alcune voci possono essere standardizzate ma il vero cuore di ogni progetto è pensato e tarato su ogni singolo cliente. Un secondo motivo, che ha basi commerciali, è che un appuntamento e una bella chiacchierata con il potenziale cliente servono solitamente a porre le basi di una relazione personale, a fare le domande giuste, a confezionare un preventivo migliore, a mettere in atto una serie di strategie già orientate alla vendita. I primi due motivi, dunque, li condividiamo con la maggior parte delle altre agenzie di comunicazione (e non solo), ma c’è anche una terza ragione, che posso dire essere tipicamente nostra. Molto spesso, infatti, nemmeno dopo questi due step quello successivo per noi comprende... Leggi tutto

Come realizzare un piano di comunicazione performante

Tecnostudi comunicazione Bologna - piano di comunicazione
Come realizzare un piano di comunicazione performante

Le vittorie più schiaccianti sono sempre quelle che hanno dietro una buona strategia: le aziende, specialmente le piccole e media imprese, sono spesso portate però a credere che la pianificazione sia un momento importante soltanto all’inizio di un’attività, quando ancora si è in fase di definizione degli obiettivi di business. Le stesse aziende spesso confondono la pianificazione del proprio marketing con quella della propria comunicazione: in realtà queste camminano spesso parallelamente, sebbene la seconda sia in qualche modo contenuta all’interno della prima. Un piano marketing può in effetti essere definito all’inizio di un’attività, mentre il piano di comunicazione declina gli obiettivi generali del marketing in obiettivi specifici legati alla brand awareness e alla promozione. Vediamo insieme in che modo un piano di comunicazione è fondamentale per la strategia più generale di marketing della tua azienda.   I vantaggi del piano di comunicazione Pensa al tuo piano come la tua roadmap: sai dove vuoi andare, ma hai bisogno di un percorso per arrivarci. Il piano di comunicazione è il tuo percorso. Un buon piano ti aiuta a chiarire i rapporti tra le diverse forze messe in campo dalla tua strategia: le persone del tuo team devono sapere come contribuiranno alla realizzazione degli obiettivi e di cosa... Leggi tutto

Perché il neuromarketing è lo strumento migliore per le pmi

Tecnostudi comunicazione Bologna Neuromarketing e PMI
Perché il neuromarketing è lo strumento migliore per le pmi

Ormai sono molti i blog, i libri e anche gli eventi che parlano di neuromarketing: applicato al web soprattutto, ma anche alla vendita o ai video. Neuromarketing per le PMI Cosa sia il Neuromarketing lo abbiamo visto in alcuni articoli precedenti, ma qui vorrei accompagnarti verso la risposta ad una domanda fondamentale, ovvero: PERCHÉ IL NEUROMARKETING PER LE PMI? Sembra una provocazione: chi ha avuto modo di approfondire queste tematiche dovrebbe aver ben chiaro quali siano i plus che tale disciplina può portare al proprio business, ma non è scontato che chi gestisce una PMI senta la necessità di approcciare una metodologia così innovativa per migliorare le performance della propria comunicazione. Voglio invece spiegarvi perché siete proprio voi piccoli e medi imprenditori a poterne trarre i migliori vantaggi! Il Neuromarketing non è l’ultima moda in fatto di vendite o di comunicazione, né del trend più innovativo per fare landing page veramente efficaci nella conversione, o di come ordinare i box di testo e di immagini sul tuo e-commerce per vendere di più. Il Neuromarketing è una scienza che vi aiuta a capire come i vostri potenziali clienti recepiscono a livello inconscio i messaggi che gli volete proporre. Questo in estrema sintesi ovviamente. Ma tale definizione, unita... Leggi tutto

Cosa è il Neuromarketing: dove le neuroscienze incontrano il marketing

neuromarketing
Cosa è il Neuromarketing: dove le neuroscienze incontrano il marketing

Oramai una cosa è certa: siamo nel pieno di un cambio di paradigma epocale per la società. I mercati sono diventati fluidi, i luoghi degli acquisti sono ormai dovunque, nel mondo fisico e in quello digitale, e la persona/consumatore muta i propri comportamenti in funzione dei contesti in cui si trova (Effetto Framing). Le decisioni degli acquisti avvengono in pochi momenti e si manifestano nella mente del consumatore come dei “lampi” durante i quali il cervello combina le informazioni raccolte dall’ambiente con quelle che già risiedono nella memoria di lungo periodo, e che fanno riferimento alle esperienze d’uso, alle conoscenze della marca o del prodotto o all’engagement emozionale che si concretizza per effetto della comunicazione, del packaging o del contesto stesso. Le aziende oggi si trovano a competere in un contesto che ha perso i suoi riferimenti di marketing storico con teorie e costrutti logici che hanno fornito chiavi previsionali efficaci in condizioni di sviluppo lineare dei mercati, attivando modelli socio-psicologici e mappature degli atteggiamenti, ma che appaiono ormai inadeguate alla luce delle evidenze neuro scientifiche relative alla dimensione inconsapevole dei comportamenti economici delle persone. Nascita del Neuromarketing Il Neuromarketing nasce ufficialmente nel 2003 ed è la nuova frontiera del marketing per comprendere... Leggi tutto

Perché l’intelligence non è analisi di mercato

Tecnostudi agenzia comunicazione Bologna - La Business Intelligence
Perché l’intelligence non è analisi di mercato

Per l’azienda raggiungere un obiettivo significa soprattutto investire tempo e forze che spesso sono già occupate nella soluzione di problemi operativi quotidiani: la business intelligence è lo strumento che aiuta a valutare ciò che si sta facendo e il mercato di riferimento, per determinare con maggiore precisione il proprio potenziale di crescita. L’intelligence può essere definita come la raccolta e la successiva analisi di notizie e dati dalla cui elaborazione è possibile ricavare informazioni utili al processo decisionale. Più spesso intesa come iter a supporto di decisioni militari, investigative o di sicurezza, questo è anche il percorso che può aiutare quotidianamente il management a prendere decisioni in un’ottica di sviluppo dell’attività aziendale. In Italia si parla di business intelligence oggi come un tema legato all'elaborazione dei dati interni all'azienda e con un forte focus sui cosiddetti big data e le attività di data mining collegate. Ma non c’è solo questo: ha un focus sulle informazioni relative al contesto esterno all’azienda, ugualmente importante e strettamente correlato a quello interno. I due focus, interno ed esterno, vanno di pari passo e supportano, fra i tanti processi strategici anche i seguenti: la lettura dei fenomeni competitivi e benchmark rispetto ai concorrenti; la comprensione e focalizzazione del posizionamento... Leggi tutto

Il nostro sito fa uso di Cookies per memorizzare alcuni tuoi dati e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Nella nostra Cookie Policy (link alla policy) puoi vedere tutti i cookies che utilizziamo e come esercitare i tuoi diritti in base al regolamento UE 2016/679 (GDPR). Cliccando sul pulsante accetti l’utilizzo dei Cookies per il nostro sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi