fbpx

Scegliere un’agenzia di comunicazione: i fattori essenziali

da | Gennaio 28, 2020 | Blog

Il mondo del marketing, soprattutto nell’era digital, rappresenta una sfida stimolante ma allo stesso tempo molto complessa per la maggior parte degli imprenditori. Scegliere l'agenzia di comunicazione giusta è di vitale importanza. Meglio ancora, scegliere il partner di comunicazione giusto.

La promozione di un prodotto, di un servizio o del brand stesso è uno dei nodi fondamentali che connettono un’azienda al mercato in cui vuole posizionarsi. Volendo essere corretti, dovremmo dire che il marketing è molto più che semplice promozione, perché riguarda anche tutto ciò che è stato sviluppato in precedenza: dalla creazione del prodotto stesso, alla definizione del prezzo e alla collocazione sul mercato. Marketing è, inoltre, ciò che viene approntato in seguito.

Ma per semplificare, mettiamo che tu debba, appunto, promuovere un articolo. Hai un prodotto innovativo e tra i migliori nel tuo settore, con un ottimo rapporto costo/qualità e correttamente distribuito. Ma… se nessuno lo conoscesse come riusciresti a venderlo? Ecco perché la scelta del partner di marketing rappresenta una fase cruciale per ogni brand, noto e meno noto.

Come mai parliamo di partner e non semplicemente di agenzia? Pur se considerati sinonimi, tra i due termini c’è una sottile sfumatura di significato, che è poi ciò che fa la differenza. Quale? Procediamo per gradi, perché in realtà la prima domanda che potrebbe venirti in mente è:

Per quale motivo cercare un’agenzia di marketing quando posso fare da solo?

La risposta, naturalmente, se davvero puoi fare da solo è: nulla. Considera però che l’enorme sviluppo della pubblicità, soprattutto online, ha creato nel pubblico un generale scetticismo nei confronti dei messaggi promozionali, rendendo l’intervento di professionisti necessario a garantire ai brand presenza, visibilità e reputazione: i tre fattori che definiscono la sua esistenza online. Capita così che spesso la comunicazione “fatta in casa” risulti inadeguata poiché priva di una vera strategia.

Se hai un’ottima conoscenza del mercato, dei tuoi competitor, della tua target audience e di cos’è un piano marketing, se hai familiarità con le campagne advertising su Google e Facebook, con il funnel di vendita, con l’ottimizzazione dei siti web e la SEO, con le digital PR e la lead generation, se hai tempo da dedicare alla grafica e ai copy o se possiedi le competenze per la comunicazione offline e l’organizzazione di eventi… si, in effetti non hai bisogno di un’agenzia.

E se invece tu non fossi in questa situazione, cosa dovresti fare?

Scegliere un'agenzia pubblicitaria: i primi step

Prima di intraprendere un percorso con un'agenzia di comunicazione è utile capire quali sono le tue esigenze e i tuoi obiettivi. Vuoi rafforzare l’identità del brand? Vuoi incrementare la tua visibilità e la conoscenza del tuo marchio online? Vuoi aumentare le vendite trovando nuovi clienti o fare upselling su quelli già esistenti? Vuoi lanciare un nuovo prodotto e pubblicizzarlo tramite campagne strutturate? Se ciò di cui hai bisogno ti è chiaro solo in parte, un’agenzia pubblicitaria può e deve aiutarti, come prima cosa, a individuare macro e micro obiettivi e studiare il tuo mercato di riferimento. Una buona agenzia saprà valorizzare le caratteristiche dei tuoi prodotti, identificare i canali attraverso cui promuoverli, analizzare il pubblico e studiare le decisioni d’acquisto e, soprattutto, elaborare un progetto su misura per le tue esigenze. Devi anche definire con precisione quale budget sei disposto ad investire. E qui arriviamo al prossimo, importantissimo, punto. Che è…

La trasparenza dell’agenzia di comunicazione

Diffida di coloro che promettono risultati straordinari ad un costo molto basso perché l’esito sarà probabilmente inefficace. Sviluppare un approccio di qualità, trovare keywords di alto livello, capire quali canali possono portare più conversioni e come intervenire su un sito per ottimizzarlo al meglio richiede un lungo lavoro. Ricorda inoltre che tutto comincia e finisce con l’analisi dei dati; se questi non ti vengono mostrati o la loro misurazione ti lascia qualche perplessità, qualcosa non funziona. La mancanza di trasparenza è un elemento che non va sottovalutato, come invece spesso succede. Quando sembra che un’agenzia stia nascondendo qualcosa, è probabile che il tuo intuito non menta. Trasparenza è anche rendersi comprensibili. Obiettivi comprensibili e realizzabili, strategie che abbiano un senso logico e un’effettiva continuità in termini di raggiungimento degli stessi.

Quali altri fattori sono essenziali per la scelta di un'agenzia di comunicazione?

Vediamo ora gli altri elementi da tenere in considerazione perché il rapporto instaurato possa essere davvero fonte di arricchimento per entrambe le parti.

L'agenzia: esperienza e competenze

Il prossimo passo da compiere è valutare le competenze reali della tua futura agenzia. Se cerchi degli attributi specifici, mettili in ordine di priorità e cerca l’agenzia che corrisponde al meglio a questo profilo. Le agenzie di comunicazione sono in grado di occuparsi di un ampio numero di attività, ma ognuna ha il suo cavallo di battaglia. Alcune di esse hanno acquisito nel corso della loro storia una specializzazione in un determinato settore del marketing: esistono agenzie web, consulenti strategici, digital agency e media center. Proprio questa particolare caratteristica potrebbe essere ciò che stavi cercando.

In generale, l’esperienza si dimostra tramite case history dei clienti. Controlla il portfolio dell’agenzia per scoprire se alcuni lavori passati hanno peculiarità che potrebbero fare al caso tuo, o se alcune strategie potrebbero essere applicate alle idee che hai per il tuo business in futuro. Il portfolio e il sito web permettono inoltre di farsi una prima impressione sulla creatività e lo stile che contraddistingue l’agenzia. Nel caso in cui essa ti sembri ideale per tanti aspetti ma non abbia mai lavorato nel tuo specifico ambito, chiedi in quale modo affronterebbe la sfida. Approcci diversi per settori diversi indicano competenza ed elasticità, così come un nuovo sguardo è spesso necessario per rinnovare un’immagine obsoleta. L’agenzia è giovane? Non sempre è una scelta sbagliata se si cerca originalità e freschezza. Ma per un investimento sicuro e meno soggetto a rischi, affidarsi a chi ha un’esperienza pluriennale nella comunicazione è una valida decisione.

Parliamo di credibilità: le recensioni dell’agenzia

Direttamente connessa all’esperienza, troviamo la credibilità. Di solito, una buona mossa è leggere recensioni e opinioni dei clienti. Se poi hai referenze dirette da parte di qualcuno che conosci e che si è già rivolto all’agenzia individuata, tutto diventa più semplice.
Nella maggior parte dei casi, un’agenzia che gode di un passaparola positivo e conta molti clienti fidelizzati e soddisfatti, è certamente da tenere in considerazione per il tuo progetto di marketing. Un’altra astuzia è quella di considerare la dimensione delle aziende clienti. Se si tratta solo di multinazionali o di grandi compagnie e tu non lo sei, potrebbe non essere la soluzione giusta per te. Se al contrario sono tutte di piccole dimensioni, l’agenzia potrebbe non offrire pacchetti completi come quelli dei quali necessiti. Un insieme di clienti grandi e piccoli è un ottimo indicatore di flessibilità e capacità. Inoltre, l'agenzia ha un sito web ben tenuto e aggiornato? Le pagine dei social media sono gestite con qualità e continuità?

Infine non dimentichiamo la metodologia di lavoro. A volte, obiettivi raggiunti in fretta possono portare benefici nel breve periodo ma non a lungo termine e viceversa. L'adozione di tecniche di Neuromarketing o business intelligence, ad esempio, sempre più richieste in ambito comunicazione per gli ottimi risultati che garantiscono, richiede molto tempo ma genera un valore che si protrae negli anni.

Agenzia marketing: le dimensioni contano?

Una buona regola nel processo di selezione di un'agenzia di marketing, è quella di non giudicare dalle dimensioni. Se è vero che un’agenzia troppo piccola potrebbe non essere in grado di soddisfare completamente le tue richieste, è anche vero che un’agenzia grande e molto nota potrebbe comportare costi molto elevati e, se la tua azienda non è una grande organizzazione, potrebbe ottenere un’attenzione minore di quella che merita. Partner di piccole-medie dimensioni possono dedicare più tempo ai tuoi dubbi, offrire maggiore coinvolgimento nel progetto comunicativo e un servizio altamente personalizzato ed esclusivo. Inoltre, potrebbe essere più facile stabilire un rapporto diretto, sia a livello strategico sia a livello esecutivo.

In conclusione: perché un partner di marketing e non solo un’agenzia

Se hai bisogno di sviluppare soltanto un progetto a breve termine, puoi trovare un’agenzia che ti aiuti, ma le aspettative nei confronti di essa dovrebbero essere limitate. In questo caso, il concetto di “agenzia” è più che sufficiente.

Ma se, come ti consigliamo, il tuo scopo è individuare qualcuno che ti supporti in modo continuativo e diventi parte integrante di tutta la tua comunicazione, allora la questione è diversa. Non ti serve un’agenzia, ti serve un partner. Un vero e proprio partner sul lungo periodo, che agisce nel tuo interesse e si rende disponibile per formazione, aggiornamenti e scambi di opinioni. Qualcuno che desidera farti crescere davvero e che voglia crescere insieme a te. Il feeling tra il tuo team e l’agenzia è fondamentale. E questo è un fatto che prescinde dalle mere caratteristiche tecniche e ha molto a che fare col condividere gli stessi valori e la stessa filosofia.

L’agenzia deve piacerti e ispirarti fiducia; se non sei convinto al momento di cominciare il lavoro insieme, difficilmente il rapporto che si instaurerà sarà soddisfacente. Uno dei motivi per cui molti imprenditori lavorano con un'agenzia in modo costante nel tempo è perché quel partner mantiene le promesse. Il partner sbagliato può avere ripercussioni negative non solo a livello economico ma anche sull’immagine del tuo brand. Infine, ricorda che le relazioni tra cliente e agenzia richiedono, come un buon matrimonio, l’impegno e il rispetto da parte di entrambi.

In Tecnostudi crediamo molto nel rapporto con i nostri clienti e ci siamo guadagnati il titolo di “partner” con progetti completi e curati, senza dispersioni e con la massima elasticità, cercando di fare davvero la differenza. Che si tratti di multinazionali o realtà locali. Amiamo definirci un’agenzia di comunicazione “sintetica”, piccoli ma con un grande cuore con tutto quello che serve ma niente di troppo. Non è un caso che i nostri clienti siano fidelizzati da anni, alcuni da 30 e altri da più di 15.

Vuoi conoscerci e capire se siamo fatti l’uno per l’altra? Contattaci!

Articoli Recenti

Bologna

Via Ferrarese 65, 40128
+39 051 352666

P.IVA e C.F. IT02141330379
R.E.A. BO 253189
Capitale sociale € 10.400 i.v.
PEC: tecnostudi@pec.it
EMAIL: tecnostudi@mptstudi.com

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This