fbpx

IL WEB MARKETING NON È MARKETING

da | Novembre 18, 2019 | Blog, Digital, Marketing

Ma nemmeno viceversa.

Il marketing è quella vasta e meravigliosa disciplina che permette alle nostre aziende di posizionarsi, di occupare un posto ben preciso nella mente del proprio target grazie a una strategia ragionata e basata su analisi dei competitor, del mercato e delle proprie caratteristiche peculiari.

Il web marketing è un cappello che racchiude una serie di strumenti digitali quali ad esempio la SEO, la SEA (entrambi sotto insiemi della SEM), i social media, il social advertising, l’inbound marketing e così via.

È evidente quindi che il marketing sta un gradino sopra al web marketing, non solo da un punto di vista di tempistiche di competenza ma anche gerarchico, e a questa affermazione non me ne vogliano le web agency. È infatti innegabile che senza una buona strategia di marketing, qualunque azione di web marketing sia destinata a navigare nel buio scontrandosi solo con principi come le vanity metrics, le vendite immediate prive di considerazioni a lungo termine, risultati di breve raggio che non tengono conto della deplezione del brand sul lungo periodo, e così via.

Perché questa precisazione?

Perché sempre più spesso mi capita di parlare con potenziali clienti che affermano di “aver già in mano un piano marketing”: alla verifica dei fatti altro non è che un’analisi del posizionamento del sito rispetto a qualche competitor, un elenco di parole chiave suggerite, una strategia editoriale per i social e i budget da dedicare all’advertising online.

Sicura di risultare antipatica ma troppo consapevole dei danni che una tale mentalità può fare, affermo con certezza granitica che QUELLO NON È UN PIANO MARKETING, è a stento anche un piano di web marketing, ma quello è un’altra puntata. Non me ne vogliano le succitate web agency, ma so che ci sono tanti professionisti seri che sono assolutamente concordi con me.

In cosa consiste dunque un VERO PIANO MARKETING?

Niente che non contenga un’analisi dei target, dei competitor (non solo di quelli reperibili online), delle minacce e opportunità del mercato, delle attività di marketing e comunicazione fatte dai competitor (di nuovo, non solo di quelle online ma anche delle fiere, delle campagne pubblicitarie su media “tradizionali”, delle iniziative commerciali one to one…), del posizionamento di brand, della percezione da parte delle buyer persona e delle leve emotive, del pricing e anche dei canali di distribuzione a tutto tondo, può fregiarsi di questo titolo.

Strumenti di promozione, funnel e analisi delle parole chiave vengono dopo.
A volte molto dopo, se l’azienda in questione non ha mai fatto un lavoro approfondito su questi aspetti fondamentali.

Articoli Recenti

Bologna

Via Ferrarese 65, 40128
+39 051 352666

P.IVA e C.F. IT02141330379
R.E.A. BO 253189
Capitale sociale € 10.400 i.v.
PEC: tecnostudi@pec.it
EMAIL: tecnostudi@mptstudi.com

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This