fbpx

DIGITAL TRENDS 2020 – Il Marketing che riscopre natura ed emozioni

da | Dicembre 17, 2019 | Blog

WEB DESIGN TRENDS 2020 – La progettazione dei siti tra forme, colori e funzionalità “naturali”

Anno nuovo, nuove tendenze. Nell'era del Marketing 4.0 i nuovi digital trends suscitano negli end-consumers lo stesso interesse che in precedenza muovevano soltanto i settori fashion & beauty, alla costante ricerca di novità da far divenire cultura popolare condivisa. E se curiosando tra i nuovi trend 2020 troviamo una notevole serie di spunti provenienti dai poliedrici ambiti del design, della tecnologia e della moda, noi di Tecnostudi pensiamo che, guardando oltre l’apparenza, un filo conduttore che lega questi nuovi trends ci sia.

Web design e user experience, social media, digital advertising e content marketing. Argomenti diversi che fanno parte di un unico ecosistema e si contaminano a vicenda, creando un leitmotive comune: un riavvicinamento al concetto di Natura. Natura intesa come omaggio all'ambiente in cui viviamo, un ritorno alle forme organiche della terra, ai colori che dominano il mondo di piante e animali. Ma natura intesa anche come sentimento, riscoperta dei legami che uniscono un individuo all'altro, ricerca di emozioni e di quel contatto umano che il nostro mondo social – ammettiamolo - a volte ci sottrae.

Un nuovo approccio che intuiamo solo noi o che invece appare condivisibile? Per scoprirlo tracciamo un itinerario all'interno dei nuovi digital trends 2020.

WEB DESIGN & USER EXPERIENCE

MINIMAL, CON BRIO

Il design minimalista è un trend che prosegue da alcuni anni, ma il 2020 vedrà un utilizzo più dinamico di questo stile. Non solo bianco e nero quindi, ma un uso sapiente dei colori che renderanno le pagine del sito più leggibili e accattivanti per i visitatori. Domina il Material Design, introdotto nel 2014 da Google. Il concetto base è la ripresa del flat design con l’introduzione di elementi materiali, microanimazioni e giochi luci/ombre per imitare il mondo fisico.

COLOR IS BACK

Strettamente connessi allo stile, i colori vivranno un anno da protagonisti. Fino a qualche tempo fa i brand utilizzavano tonalità tenui e neutre; per valorizzare personalità e identità oggi si preferiscono colori saturi e luminosi. Non è un caso che Pantone, global trend setter in materia, abbia scelto come simbolo del 2020 il Classic Blue: “una presenza rassicurante che infonde calma, sicurezza e connessione”. Come l’oceano profondo o un cielo terso. Gli altri colori in lizza? Artic Ice (viola siderale), Opal Blue (verde acqua) e Bleached Coral, che fa riflettere sulla crisi ambientale e la distruzione della Barriera Corallina. Nel 2019 vinse il Living Coral, una vera e propria dichiarazione d'amore al nostro pianeta.

Ipotizzavamo, infatti, come focus del nostro articolo, una necessità di riconnessione alla natura, a cui si affianca un bisogno intimo dell’individuo di essere riconosciuto nella sua unicità all'interno della sfera sociale. Ecco allora che uno dei grandi protagonisti dell’anno che verrà è la psicologia applicata all'uso dei colori. Ogni nuance rievoca in noi sensazioni date dalle nostre percezioni individuali e rappresenta una personalissima leva emotiva, ma alcune emozioni generali sono associate a specifici toni cromatici a livello universale. Il verde evoca la natura e la tranquillità, il rosso simboleggia l’amore, l’energia e la passione.

ORGANIC SHAPES

Nel 2019 le forme geometriche sono state protagoniste del design legato ai siti web: linee rette e spigolose con nette demarcazioni degli spazi. Il ruolo centrale di questi elementi di graphic design proseguirà nel 2020 ma si tratterà di forme fluide e organiche che richiamano anch'esse la natura. Largo spazio allora a sagome asimmetriche che ricordano colline, lo scorrere tortuoso di un fiume, l'ampiezza irregolare di un lago. Elementi di modernità e freschezza che aggiungono valore estetico ma soprattutto funzionale ai siti web.

VOICE INTERFACES

Alexa, Google Home e Siri sono partner tecnologici già presenti nelle case di moltissime famiglie in tutto il mondo. Anche in Italia il fenomeno Voice Search è in grande ascesa. Si stima che nel 2020 le ricerche su internet effettuate tramite comando vocale saranno il 20% del totale. Cosa comporta questo in termini di Web Design? In primo luogo la progettazione dei siti dovrà agevolare la ricerca vocale, con mappe di percorso per migliorare l'esperienza dell'utente. Poi, come già accennato, un design semplice avrà la funzione di mantenere le informazioni in una struttura simile alla conversazione umana.

Anche la semantica gioca un ruolo importante: parlando al dispositivo di ricerca con un linguaggio colloquiale, il consumatore si aspetterà risposte coerenti e precise anche a ricerche formulate in maniera meno "meccanica" di quanto succede oggi.

THUMB-FRIENDLY NAVIGATION

Se diamo per scontato (e vogliamo farlo) che il Responsive Design sia un fatto acquisito per chiunque operi nell'ambito del Digital Marketing –  non solo per motivi di usabilità ma anche di indicizzazione, dal momento che ormai Google analizza le pagine di un sito partendo dalla versione mobile -  il nuovo trend 2020 è la navigazione mobile intuitiva. Quasi la metà degli utenti utilizza lo smartphone con una sola mano, preferendo il pollice alle restanti dita. In termini di UX design, quindi, gli elementi più importanti di un sito dovranno essere facilmente raggiungibili dal pollice dell'utente, a partire dal centro del display.

E per quanto riguarda Digital Advertising e Social Media Management, quali news ci aspettano nel 2020? Come abbiamo visto finora, la centralità dell’elemento umano è alla base non solo del Web Design, con funzionalità atte a favorire l’interazione, ma anche del Content Mix, sempre più incentrato sui principi del Neuromarketing.
Nel prossimo articolo parleremo dei nuovi digital trends 2020 in questi settori, sempre tenendo presente il nostro personale punto di vista.

DIGITAL & SOCIAL MEDIA MARKETING TRENDS 2020 – Il contatto umano al centro dell’hi-tech

Natura ed emozioni a fare da guida. Iniziato nello scorso articolo sul Web Design, il viaggio di Tecnostudi attraverso i nuovi digital trends 2020 prosegue con le novità in ambito Digital Marketing e Social Network, sia in ottica Content che ADV. Ancora una volta, e in questo contesto più che mai, le percezioni degli utenti e la posizione centrale del fattore umano sono protagonisti dei trend del nuovo anno.

“HUMAN” TECHNOLOGY

PROGRAMMATIC

L’acquisto automatizzato di spazi online è uno degli elementi più dinamici e in evoluzione del mercato advertising, per le opportunità che offre su ottimizzazione dei costi e ROI. Nel 2020 il Programmatic ADV vedrà una crescita ulteriore grazie a maggiori formati mobile disponibili e all’apertura verso Digital Out of Home, TV e radio.

VISUAL SEARCH

Nel 2020 la ricerca per immagini, trend in ascesa da un paio di stagioni, conoscerà un incremento esponenziale. Prendendo esempio da Google, anche social network come Pinterest e Instagram stanno implementando le proprie piattaforme, per rendere ancora più efficace questo tipo di strumento in ottica marketing.

VR (Virtual Reality) VIDEO

Fortemente collegato alla Visual Search, il Video Marketing (in particolare in streaming) rappresenta oggi la più importante risorsa dell’advertising futuro. Sviluppata già da anni in settori quali gaming, cinema e musica, la tecnologia VR permette di creare ambienti immersivi e “reali” per rendere gli utenti partecipi e non solo spettatori passivi dei contenuti proposti. Molte aziende, soprattutto quelle di grandi dimensioni, sfruttano già le potenzialità offerte da questa forma di marketing, ma la realtà aumentata è un mezzo che consentirà a chiunque di offrire esperienze interattive sempre più complete, ad esempio tour virtuali verso la propria destinazione da sogno per le vacanze, che permette di scegliere con maggior consapevolezza il resort in cui soggiornare.

AI (Artificial Intelligence) & CHATBOT

Versatilità, ottimizzazione dei dati e velocità rendono i chatbot strumenti ormai indispensabili nel digital marketing. Nel 2020 essi verranno implementati tramite la tecnologia AI che permetterà di fornire servizi altamente performanti e conformi alle reali esigenze dei consumatori. Non solo l'AI potrà analizzare big e small data in modo ancora più preciso, ma sarà in grado di aiutare anche nell'elaborazione degli human data, sempre più importanti per la personalizzazione dei contenuti. Nonostante appaiano concetti molto distanti, anche l’AI guarda con rispetto alla natura. Come spiega Laura Margheri, scienziata italiana tra le più apprezzate a livello mondiale in campo robotico: “La Robotica Bioispirata è una disciplina che guarda alla natura come fonte di ispirazione per progettare nuove tecnologie che siano in grado di aiutare l’uomo. La bellezza di piante e animali, oltre a poter essere tradotta in nuove tecnologie più ecosostenibili aiuta anche ad avere maggiore conoscenza dei modelli della Natura e a volerli proteggere di più”.

ANALYSIS OF EMOTIONS & CONTENT PERSONALIZATION

SENTIMENT ANALYSIS

La personalizzazione è il focus su cui si concentreranno tutti gli sforzi dei Content Manager nel 2020. Una customizzazione sempre più approfondita e cucita su misura per dare agli utenti ciò che realmente vogliono. La sentiment analysis consente l’estrazione delle opinioni che i consumatori hanno di un brand, al fine di migliorarne la reputation. Recensioni, customer care e conversazioni sui social network diventano perciò strumenti imprescindibili da monitorare per capire la giusta direzione da intraprendere, classificando i contenuti in positivi, negativi o neutrali.

NEUROMARKETING

Le Neuroscienze applicate al mondo del marketing rappresentano uno strumento di precisione in grado di leggere e attivare le leve emotive degli utenti, quei meccanismi inconsci che influenzano in modo significativo l’atteggiamento verso un brand o un prodotto. Il Neuromarketing interpreta l’insieme di valori ed esperienze che entrano in gioco quando il consumatore cerca le risposte ai propri bisogni, in particolare quelli latenti. Applicabile a qualsiasi contenuto pubblicitario, nel 2020 questa disciplina conoscerà un ennesimo potenziamento utilizzata in combinazione ad un altro trend in crescita: lo studio dei cosiddetti micro-moments (I want to know/ I want to go/ I want to do/ I want to buy), quei momenti che scandiscono i desideri degli utenti: ciò che vogliono qui e ora. Contenuti di fruibilità immediata, fatti per soddisfare esigenze immediate. In ambito social, predominano nettamente per spazio ed importanza le stories, in cima alle preferenze di condivisione. Il tutto, in un’ottica esperienziale che grazie al Neuromarketing rende i messaggi promozionali sempre più personalizzati ed efficaci.

INFLUENCER, o meglio INFLUSER

In ascesa anche nel 2020 l'influencer marketing, nonostante il timore della restrizione di visibilità dei like. Con una nuova caratteristica degna di nota: scende il ricorso alle grandi celebrità digitali e l’attenzione si sposta verso influencer con un seguito più ristretto ma maggiormente focalizzato. Doxa e Influse hanno coniato la definizione di “Influser”, fusione dei termini influence e user. Un tempo chiamati trendsetter, rappresentano circa il 5,5% dei consumatori ma hanno alte potenzialità di viralizzazione del messaggio. Sono individui attivi, con interessi peculiari e si distinguono per la capacità di reperire novità in ambiti quali tecnologia, lifestyle, viaggi, wellness e food. Ancora una volta, il marketing enfatizza il ruolo centrale dell’individualità, segmentando più a fondo il proprio target e creando campagne pubblicitarie taylor made.

Vogliamo concludere il nostro percorso sulla scoperta dei nuovi digital trends 2020 ancora con le parole di Laura Margheri: “La rivoluzione che stiamo vivendo è molto più veloce delle precedenti. Siamo noi che dobbiamo essere in grado anche di riadattarci, parlarne, capire come convivere con le nuove tecnologie. Mi piace pensare che possano aiutarci a comunicare meglio e a proteggere sempre di più il nostro mondo".

Ti aiutiamo ad utilizzare questi nuovi trend nel tuo marketing!

Bologna

Via Ferrarese 65, 40128
+39 051 352666

P.IVA e C.F. IT02141330379
R.E.A. BO 253189
Capitale sociale € 10.400 i.v.
PEC: tecnostudi@pec.it
EMAIL: tecnostudi@mptstudi.com

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This