fbpx

Come capire se la tua comunicazione web ha bisogno di un restyling

da | Marzo 20, 2017 | Blog, Digital

Qualunque brand voglia parlare al popolo di Internet, deve innanzitutto considerare di essere un attore tra tanti, desiderosi di connettersi per diffondere i propri messaggi, siano essi di natura commerciale o meno.

Spesso le aziende nonostante i numerosi sforzi dedicati alla comunicazione web, non riescono a raggiungere gli obiettivi prefissati: non hanno molti follower sui social media, non generano engagement dalle loro attività e soprattutto non riescono a convertire i fan in lead, cioè in contatti utili.

Quando un’azienda si rivolge ad un’agenzia specializzata lo fa perché non conosce realmente gli errori della propria strategia: questo avviene perché spesso si antepongono i piccoli obiettivi a breve termine a quelli di medio e lungo periodo.

Come comprendere allora il momento in cui la propria comunicazione sul web ha bisogno di un restyling? Ecco alcune considerazioni utili per analizzare i propri risultati e valutare un eventuale intervento strategico.

Se i tuoi follower non sono il tuo target

Nel web la quantità non è tutto: tanti follower, molte visite al proprio sito web o al corporate blog non corrispondono spesso a un risultato equivalente in termini di contatti acquisiti, vendite, buona brand reputation.

La qualità è il fattore che definisce il target di una strategia web: per generare lead, è necessario costruire un legame forte con i propri utenti.

Ecco alcuni modi per creare legami forti grazie ad una buona strategia di social media marketing e grazie ad una comunicazione digital efficace:

  1. individua i tuoi prospect e interagisci con loro;
  2. crea nuove connessioni con gli influencer interessanti per il tuo settore;
  3. produci contenuti di qualità, coerenti con il tuo brand e utili per il tuo target.

Se hai un basso indice di engagement

Quando un brand riceve poca attenzione dal proprio target e non genera condivisione, l’errore a monte è sicuramente nei contenuti pubblicati. I contenuti della tua comunicazione sono fondamentali per generare traffico e utenti interessati e fidelizzati: questo non vuol dire però che ogni contenuto è valido per ogni piattaforma e strumento di comunicazione.

Non è sufficiente dare notizie sul tuo brand e non è neanche utile riempire i tuoi canali social o il tuo sito di informazioni ridondanti e “fredde” sui tuoi servizi o prodotti.

Hai mai sentito parlare di content marketing? In parole più semplici, i contenuti della tua comunicazione devono essere rilevanti e fruibili.

Ad esempio, è importante tener conto delle tendenze del momento, della stagione, delle festività quando si parla di un prodotto o servizio; allo stesso modo, non ha senso pubblicare una brochure su Facebook, anche se dettagliata, perché quello non è il formato a cui sono abituati i tuoi utenti in quel social network.

Ecco perché è fondamentale la creazione di un piano editoriale per le vostre attività di comunicazione digitale. Un buon piano editoriale può includere informazioni sui prodotti, domande frequenti dei clienti, how-to / tutorial, approfondimenti, interviste: come vedi, le opzioni sono davvero molte!

I tuoi contenuti non devono essere semplicemente autoreferenziali, ma devono creare valore aggiunto per i tuoi utenti: così potrai conquistare un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali clienti.

Se i costi della pubblicità sono elevati e senza risultati

Fare web advertising è spesso associato all’idea “più budget, più risultati”: niente di più falso! È vero che la concorrenza sul web è spesso influenzata anche dagli investimenti economici, ma sono altri i fattori decisivi: la qualità della pubblicità realizzata e la definizione del target.

Dunque ciò che abbiamo detto nei paragrafi precedenti è ancora più rilevante nel momento in cui si sceglie di investire in pubblicità, specialmente se consideriamo le due piattaforme web più importanti di advertising: Facebook e Google.

Entrambe sono fruite quotidianamente dagli utenti, soprattutto via smartphone, e giocano un ruolo importante nella fase di decisione e di acquisto. Offrono entrambe due strumenti molto validi ed efficaci per la realizzazione di campagne pubblicitarie: Facebook Business e Google Adwords.

Grazie a questi due tool è possibile definire target molto dettagliati: dai dati demografici agli interessi, è possibile individuare uno o più pubblici interessanti per la propria promozione. Non limitatevi ad utilizzare sempre lo stesso target, ma sceglietelo in base alla vostra inserzione e alle tendenze del momento.

Anche riguardo al contenuto, Facebook e Google offrono diverse opzioni: scegliete accuratamente ogni elemento, dal testo ai contenuti multimediali (immagini e video) e ricordate di preferire la qualità e la personalizzazione a contenuti già visti e poco attraenti.

Se ad oggi hai speso molto in pubblicità web e hai ottenuto pochi risultati, generando costi a click molto elevati, probabilmente non hai posto la giusta attenzione ai fattori che abbiamo elencato sopra.

Ora sei pronto per fare un check up completo delle tue attività digital: che dici, è l’ora di fare un restyling?

Articoli Recenti

Bologna

Via Ferrarese 65, 40128
+39 051 352666

P.IVA e C.F. IT02141330379
R.E.A. BO 253189
Capitale sociale € 10.400 i.v.
PEC: tecnostudi@pec.it
EMAIL: tecnostudi@mptstudi.com

 

 

 

Pin It on Pinterest

Share This