Blog

Perché abbiamo deciso di aprire un blog aziendale? Ci sono molte agenzie che lo fanno e molti blog gestiti ottimamente su argomenti relativi a marketing e comunicazione: cosa possiamo avere da dire in più rispetto a tutti questi professionisti? Cosa possiamo dire di nuovo ed originale?

 

Ci siamo risposti che l’unico modo per aggiungere qualcosa alle conversazioni quotidiane su questi argomenti è essere noi stessi. Non ci interessa essere autoreferenziali e descrivervi punto punto i nostri lavori, ma parlarvi della filosofia e dell’approccio che sta ogni giorno a monte del nostro modo di lavorare.
Pensiamo che un blog sia uno splendido modo per entrare in contatto con il nostro pubblico, con il quale scambiare opinioni ed expertise, al quale poter in alcuni casi essere d’aiuto e in altri trarre insegnamenti da esso.

 

Vogliamo condividere con la nostra vision del mondo della comunicazione, la meravigliosa avventura che intraprendiamo ogni giorno al suo interno. Vi parleremo di quelli che per noi sono i capisaldi del corretto modo di fare comunicazione e di essere professionisti, di quello che per noi è importante ed efficace ogni giorno.

 

Vi daremo il nostro punto di vista, ma saremmo molto felici di conoscere il vostro!

Content Marketing: tre idee vincenti per il social advertising

Content Marketing: tre idee vincenti per il social advertising

Il content marketing per il social advertising Il content marketing negli ultimi anni si è trasformato in linfa vitale per il social advertising: per raggiungere un’audience sempre più ampia e mobile è fondamentale oggi costruire contenuti capaci di catturare l’attenzione dell’utente anche quando la fruizione avviene in tempi brevissimi. La creazione di progetti efficaci di content marketing significa dunque costruire una user experience di valore e coinvolgente. Fino ad oggi vi hanno lasciato credere che fosse sufficiente ripetere il mantra “Content is King” per evocare piogge di condivisioni, commenti e like; il content marketing è in realtà un percorso mistico molto più lungo dove vi dovrete confrontare con ruoli e missioni differenti. Editor, publisher, curator e analisti: nel content marketing odierno queste funzioni confluiscono tutte in una strategia coerente. Complice anche i cambiamenti che stanno interessando i principali social network, Facebook in primis, è sempre più importante ripensare l’advertising in un’ottica integrata tra i contenuti e il messaggio commerciale puro. Dal momento che un po’ di esperienza sul campo ce la siamo fatta, abbiamo pensato di rivelarvi tre idee vincenti di content marketing da utilizzare subito nella vostra strategia di social advertising. Spoiler Alert: salvo fortunate eccezioni, nessuna di queste idee è una ricetta... Leggi tutto

Piccoli ma con un grande cuore

Piccoli ma con un grande cuore

Il colibrì è il simbolo che accompagna il nostro brand ormai da alcuni anni. Molti ci chiedono se lo abbiamo scelto solo perché è pittoresco e un po’ esotico, oppure se ha un significato. Il significato ce l’ha eccome! C’è infatti una bellissima leggenda africana che è per noi di grande ispirazione. Essa narra che un giorno, nella foresta, scoppiò un grande incendio. Di fronte all’avanzare delle fiamme, tutti gli animali scapparono terrorizzati mentre il fuoco distruggeva ogni cosa senza pietà. Fuggirono nel grande fiume per cercare la salvezza e mentre erano immersi nelle sue acque discutendo sul da farsi, un piccolo colibrì arrivò veloce e raccolse nel suo becco una goccia d’acqua. Si diresse verso l’incendio e la lasciò cadere tra le fiamme. Lo fece e rifece molte volte, mentre l’incendio avanzava inesorabile. A quel punto, il leone gli urlò: “Cosa fai colibrì?” “Sto spegnendo l’incendio!” Il leone e gli altri animali risero “Non vedi che non serve a nulla?” Ma l’uccellino continuava a gettare ogni goccia d’acqua sull’incendio. I cuccioli lo guardavano ammirati e prima un piccolo elefante poi un giovane pellicano presero l’acqua dal fiume e la gettarono tra le fiamme. Ben presto i cuccioli, dimenticando le loro rivalità, aiutarono il colibrì a fermare l’avanzata del... Leggi tutto

6 strategie per aumentare il tuo pubblico su Facebook nonostante l’aggiornamento dell’algoritmo

Facebook
6 strategie per aumentare il tuo pubblico su Facebook nonostante l’aggiornamento dell’algoritmo

All'inizio dell'anno, Mark Zuckerberg ha scosso il mondo del marketing con una serie di annunci che affermano che Facebook introdurrà una grande quantità di cambiamenti nel 2018. Per tutto il mese di gennaio, Zuckerberg ha rilasciato tre importanti dichiarazioni riguardanti gli aggiornamenti degli algoritmi: I contenuti pubblicati da amici, familiari e gruppi riceveranno maggiore visibilità nel feed delle nostre notizie rispetto ai contenuti pubblicati da aziende, marchi e media. Questo per incoraggiare "interazioni sociali più significative rispetto al consumo passivo di contenuti". Gli utenti vedranno più notizie locali sul loro feed di notizie e meno notizie nazionali; Il News Feed avrebbe attribuito maggiore importanza alla credibilità delle agenzie di stampa e delle pagine pubbliche. Gli algoritmi favoriranno il contenuto proveniente da "fonti ampiamente affidabili e di alta qualità al fine di contrastare disinformazione e polarizzazione". L'obiettivo di questi cambiamenti è riportare Facebook ai suoi obiettivi originali e incoraggiare un coinvolgimento attivo positivo degli utenti. Che cosa significa tutto questo per le aziende su Facebook? Un bel cambiamento delle regole di gioco: le strategie che hanno funzionato bene negli anni precedenti avranno bisogno di un restyling. La buona notizia è che ci sono una serie di strategie utili che puoi incorporare nel... Leggi tutto

Talento o duro lavoro? Le teorie sul successo applicate al marketing

Talento o duro lavoro? Le teorie sul successo applicate al marketing

Molti sono gli studi condotti sul successo e sulle persone che lo ottengono. Come si comportano, le “10 abitudini” che tutti hanno, cosa fare per diventare come loro… Ci sono altresì due grandi correnti che si esprimono a proposito del percorso che porta al successo, che sia quello ottenuto nel business, negli sport, nelle attività intellettuali e in generale in qualunque campo in cui gli esseri umani si applicano. Alcuni sostengono che esso è causato in gran parte dal talento, e che il talento è innato: “nato con la camicia” è la frase che utilizzano spesso per identificare chi era proprio destinato a quei traguardi. Inoltre, coloro che sostengono questo punto di vista, credono fermamente che chi il talento non ce l’ha fin dall’inizio, sarà sempre relegato a ruoli di secondo piano. Potrà impegnarsi allo strenuo e magari diventare anche molto bravo, ma non sarà mai un fuoriclasse. Un’altra corrente rifiuta invece categoricamente questa sorta di predestinazione e sostiene fino all’inverosimile che CHIUNQUE può raggiungere QUALUNQUE TRAGUARDO. Fino all’inverosimile nel senso che molto spesso costoro si imbarcano in imprese a prima vista senza speranza. Sono coloro che si impegnano contro tutto e tutti. A volte falliscono miseramente, a volte ottengono risultati insperabili. Come... Leggi tutto

Instagram: i tips per conoscere il proprio target e conquistarlo

Instagram
Instagram: i tips per conoscere il proprio target e conquistarlo

Instagram è il secondo social network più popolare al mondo, dopo Facebook, con 600 milioni di utenti mensili. Ciò significa che è tempo che le imprese considerino questa piattaforma nella loro strategia e che la pubblicità su Instagram venga considerata un investimento necessario per migliorare la propria presenza sui social network. I post sponsorizzati di Instagram, esattamente come su Facebook, sono quasi identici ai post normali, con la differenza che in alto a sinistra è indicato che si tratta di un contenuto "Sponsorizzato". Un banner di invito all'azione viene visualizzato nella parte inferiore dell'immagine e si può scegliere tra "Ulteriori informazioni", "Acquista ora", "Registrati" e altro ancora. Quando un utente fa clic sul banner, viene inviato alla pagina Web designata per l'annuncio. I vantaggi della pubblicità su Instagram Instagram non è dunque solo una moda per adolescenti: è probabile che una percentuale significativa del tuo mercato di destinazione stia proprio utilizzando quest’app. Ecco perché promuovere i tuoi contenuti anche su questa piattaforma è un’azione strategica interessante. Inoltre esistono alcuni vantaggi allettanti offerti dalla pubblicità su Instagram: Funzionalità di targeting: con Instagram, puoi indirizzare i tuoi annunci in modo che vengano mostrati solo agli utenti che rispecchiano il tuo pubblico attuale. Quindi se il tuo... Leggi tutto

I bias cognitivi e il marketing: scelte affrettate, scelte sbagliate

I bias cognitivi e il marketing: scelte affrettate, scelte sbagliate

Razionalità o emozioni a guidare le scelte? Come più volte abbiamo avuto modo di sostenere, gli umani non sono sempre razionali, benché amiamo molto definirci esseri raziocinanti e dominati dalla logica. Gli ambiti del marketing e degli acquisti ne sono una prova inconfutabile, ma è in realtà in ogni aspetto della nostra esistenza che l’influsso di emozioni, intuizioni e sensazioni spesso dirigono le nostre opinioni e le nostre scelte. Ciò è spiegabile in maniera molto semplice ed evolutivamente motivata: il pensiero razionale è lento e faticoso, ci richiede molte energie e a volte abbiamo invece necessità di fare scelte immediate. Per rendere automatici determinati processi e semplificarci quindi la sopravvivenza in un mondo in cui gli stimoli sono migliaia e le decisioni da prendere altrettante, è necessario imboccare qualche scorciatoia, creare insiemi e sottoinsiemi che spesso non tengono conto della complessità. Come si apre una porta? Come si sale una scala, come si scavalca un ostacolo, come si impugna un attrezzo… tutte attività per noi quotidiane, che compiamo automaticamente grazie a percorsi neuronali ormai assodati, che ci permettono di assimilare il rubinetto di una doccia di design a quello di casa nostra e a mettere in atto comportamenti adatti a farlo funzionare anche... Leggi tutto

Cosa passa nella mente del tuo cliente?

Cosa passa nella mente del tuo cliente?

Il Neuromarketing C’è una scienza che ci dice come il cervello umano e le emozioni guidano i comportamenti e le decisioni dei clienti. Ci spiega anche come i messaggi di comunicazione sono recepiti, valutati e come si formano i giudizi e le opinioni nel cliente. Questa scienza è il Neuromarketing, che in pratica ci permette di sapere come presentare al meglio i nostri prodotti al cliente, in modo che la percezione che ne ha il suo cervello sia la più favorevole possibile ed egli sia interessato ad approfondirne i plus. Tecnostudi, grazie alla partnership con Ainem, l’Associazione Italiana Neuromarketing, studia da tempo le tecniche del Neuromarketing da applicare a progetti di comunicazione per i propri clienti. Un percorso formativo completo Novità del 2018 è il percorso formativo “Neuromarketing Learning Program” nato appunto dalla collaborazione tra Ainem e Tecnostudi, che si sviluppa in 3 corsi: Neuromarketing Strategico, Neuroselling e Neurobranding. Il percorso formativo completo è la soluzione migliore per chi desidera conoscere tutti gli aspetti del Neuromarketing, approfondendo anche il Neurobranding e il Neuroselling che non devono essere considerate due discipline a sé. Neuromarketing strategico Il primo dei tre eventi formativi, Neuromarketing Strategico, si svolgerà a Bologna il 13 e il 14 aprile e ha diversi obiettivi: analizzare il... Leggi tutto

Social Media, ultima frontiera del marketing

Social Media, ultima frontiera del marketing

AVVERTENZE: questo articolo è anche un omaggio alla serie tv Star Trek: parleremo di cose serie, tranquilli, ma ci divertiremo a farlo con uno stile un po’ particolare ;-) Giornale di bordo del capitano. Data astrale 20 gennaio 2018 Lo spazio che oggi viene definito “marketing” ci risulta ancora un orizzonte da scoprire. Molti avventurieri hanno cercato la fine di questo immenso universo, ma possiamo quasi dire con certezza che fino a quando la creatività e la razionalità umana avranno capacità di evolversi, non esisterà questo limite. Negli ultimi anni astrali una nuova forza cosmica ha aperto nuove traiettorie per i naviganti del marketing: la galassia dei social network, dove anche le migliori flotte con gli equipaggi più esperti possono perdersi e compiere errori irreparabili. Questa è la nostra esperienza a memoria di chi come noi volesse affrontare questa sfida con successo. Analizzare ed esplorare Come suggerisce il secondo ufficiale Data, “La base della saggezza è dire: non lo so”. Abbiamo imparato dalle nostre avventure al fianco delle aziende che hanno scelto la nostra flotta, che prima ancora di fare pianificazioni e strategie, di produrre proiezioni e di predire risultati, è importante ammettere che non sappiamo nulla fino a quando non lo abbiamo elaborato con l’esperienza... Leggi tutto

L’importanza dello Store Locator in una strategia di local SEO per le grandi aziende

L’importanza dello Store Locator in una strategia di local SEO per le grandi aziende

Le aziende che hanno catene di negozi di proprietà o attività che distribuiscono sul territorio i prodotti e servizi hanno la necessità di intercettare le ricerche locali correlate al proprio brand e di indirizzarle correttamente verso lo store più appropriato. Cos'è uno Store Locator? La maggior parte degli utenti web effettuano ricerche geolocalizzate, come ad esempio "nome marca + città", ed è fondamentale per l'azienda esserci nei risultati di ricerca e - naturalmente - fornire rapidamente all'utente le risposte che sta cercando. Lo Store Locator è un potente strumento per costruire e rafforzare un brand e la fidelizzazione in chi già conosce e sta cercando il brand; è un servizio che diventa di cruciale importanza quando un consumatore è alla ricerca di un prodotto e del punto vendita fisico più vicino. Perché la mia azienda ha bisogno di uno Store Locator? La necessità di stabilire uno stretto legame tra il brand, la sua rete e i suoi acquirenti risponde al bisogno di rimuovere l'ultimo ostacolo all'acquisto. I visitatori che consultano gli Store Locator dei marchi sono potenziali clienti con un alto livello di intenzione di acquisto. Far arrivare subito il consumatore laddove può comodamente recarsi per acquistare risolve il bisogno di acquisto compulsivo che... Leggi tutto

Perché non ti farò un preventivo ma ti darò una Batmobile

Perché non ti farò un preventivo ma ti darò una Batmobile

La prima parte del titolo sembra un’affermazione supponente e autolesionista: perché non dovrei fare un preventivo ad un potenziale cliente interessato? Cercherò di motivare la ragione per cui se mi viene chiesta una quotazione “a freddo”, io mi rifiuto. Le tre ragioni per non fare un preventivo La prima ragione è molto semplice in realtà: nel nostro lavoro non esistono preventivi. La classica lista di prodotti col prezzo a fianco è inconcepibile: ogni progetto ha le sue caratteristiche, ogni cliente le sue particolarità. Questo vale per chiunque faccia servizi su misura, alcune voci possono essere standardizzate ma il vero cuore di ogni progetto è pensato e tarato su ogni singolo cliente. Un secondo motivo, che ha basi commerciali, è che un appuntamento e una bella chiacchierata con il potenziale cliente servono solitamente a porre le basi di una relazione personale, a fare le domande giuste, a confezionare un preventivo migliore, a mettere in atto una serie di strategie già orientate alla vendita. I primi due motivi, dunque, li condividiamo con la maggior parte delle altre agenzie di comunicazione (e non solo), ma c’è anche una terza ragione, che posso dire essere tipicamente nostra. Molto spesso, infatti, nemmeno dopo questi due step quello successivo per noi comprende... Leggi tutto

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile e intuitivo. Proseguendo la navigazione acconsenti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi