18 aprile 2018

6 strategie per aumentare il tuo pubblico su Facebook nonostante l’aggiornamento dell’algoritmo

Tecnostudi comunicazione Bologna per Facebook
Tempo di lettura: 3 minuti

All’inizio dell’anno, Mark Zuckerberg ha scosso il mondo del marketing con una serie di annunci che affermano che Facebook introdurrà una grande quantità di cambiamenti nel 2018. Per tutto il mese di gennaio, Zuckerberg ha rilasciato tre importanti dichiarazioni riguardanti gli aggiornamenti degli algoritmi:

  1. I contenuti pubblicati da amici, familiari e gruppi riceveranno maggiore visibilità nel feed delle nostre notizie rispetto ai contenuti pubblicati da aziende, marchi e media. Questo per incoraggiare “interazioni sociali più significative rispetto al consumo passivo di contenuti”.
  2. Gli utenti vedranno più notizie locali sul loro feed di notizie e meno notizie nazionali;
  3. Il News Feed avrebbe attribuito maggiore importanza alla credibilità delle agenzie di stampa e delle pagine pubbliche. Gli algoritmi favoriranno il contenuto proveniente da “fonti ampiamente affidabili e di alta qualità al fine di contrastare disinformazione e polarizzazione”.

L’obiettivo di questi cambiamenti è riportare Facebook ai suoi obiettivi originali e incoraggiare un coinvolgimento attivo positivo degli utenti. Che cosa significa tutto questo per le aziende su Facebook?

Un bel cambiamento delle regole di gioco: le strategie che hanno funzionato bene negli anni precedenti avranno bisogno di un restyling. La buona notizia è che ci sono una serie di strategie utili che puoi incorporare nel tuo social media marketing per sopravvivere a quest’ultimo aggiornamento.

1. Crea contenuti esclusivi per Facebook

Nelle dichiarazioni di Zuckerberg, c’è un messaggio di fondo che gli amministratori di pagine Facebook devono tenere a mente: Mark vuole che le persone rimangano su Facebook. In altre parole, Zuckerberg e il suo team non vogliono che gli utenti navighino verso altri siti dal loro feed di notizie. Ciò significa che i tuoi post con un link esterno al tuo sito Web, non saranno favoriti tanto quanto i contenuti creati esclusivamente per Facebook.

Fortunatamente, non esiste un limite di caratteri su Facebook e puoi postare aggiornamenti long form che vadano a sostituire ad esempio i contenuti del tuo sito web. Tuttavia, se il tuo obiettivo è utilizzare Facebook per generare più traffico al tuo sito, non pubblicare un link esterno può essere controproducente.

Cosa fare allora? Supponiamo di voler pubblicare un link al nostro ultimo post sul blog, ad esempio all’articolo “Bias cognitivi e il marketing: scelte affrettate, scelte sbagliate”: nel post possiamo riassumere in una lista i paragrafi fondamentali del nostro articolo, poi possiamo aggiungere il link al sito nel primo commento. In questo modo diamo un link ai nostri follower ma non veniamo penalizzati per quanto riguarda la nostra copertura organica.

2. Pubblica video in diretta

Da quando Facebook Live è stato lanciato all’inizio del 2016, era ovvio che sarebbe stato uno dei contenuti preferiti da Zuckerberg.

Secondo gli studi di Facebook stesso, i video in diretta ottengono un coinvolgimento 10 volte maggiore rispetto ai video tradizionali. Detto questo, questo formato deve svolgere un ruolo importante nella tua strategia su Facebook, non c’è modo di evitarlo.

Se sei un’azienda B2C, far dare ai tuoi fan uno sguardo dietro le quinte della tua produzione o dei tuoi eventi può letteralmente conquistare la loro simpatia e attenzione.

Un’altra strategia vincente è quella di utilizzare i video live per gli Ask Me Anything, magari sfruttando l’aiuto di un influencer o di un esperto: in questo modo potrai anche raccogliere informazioni utili sul tuo pubblico di riferimento.

3. Sii pertinente

Uno degli obiettivi principali di questi aggiornamenti di Facebook è far sì che le persone siano più attive nelle conversazioni perché maggiormente coinvolti. Come brand, la tua strategia su Facebook deve dunque porre meno attenzione nel parlare di te stesso e più cura nell’affrontare le tematiche che interessano il tuo pubblico.

È una regola valida da sempre: non puoi fare marketing se non conosci a fondo il tuo target.

4. Sii locale

Abbiamo detto che il cambiamento dell’algoritmo mostrerà più contenuti provenienti da fonti di notizie locali rispetto agli utenti.

Questo è un aspetto molto interessante per le piccole e medie imprese e inoltre incentiva anche le grandi a realizzare eventi, collaborare con le realtà locali, dare maggiore visibilità ai negozi fisici e realizzare post targetizzati geograficamente. L’importante è migliorare la propria presenza nelle comunità locali.

5. Concentrati sui gruppi

Zuckerberg, ha affermato che gli utenti vedranno più contenuti generati dai gruppi, dove spesso le interazioni sono vissute come positive perché le persone coinvolte si vedono l’un l’altro come amici riuniti da un interesse comune.

Dunque, dove possibile, cerca di aumentare la tua presenza (e quella del tuo brand) nei gruppi dove si riunisce il tuo target.

6. Promuovi i contenuti più importanti

Non è un segreto che promuovere oggi su Facebook significa spendere più di qualche tempo fa: però se la copertura organica precipita, a volte è necessario potenziare un post con un po’ di budget.

Ci sono tre modi per potenziare un post su Facebook:

  1. promuovilo solo per i tuoi follower;
  2. promuovilo tra i follower, i loro amici e familiari;
  3. promuovilo scegliendo un pubblico specifico per interessi, età e area geografica.

L’opzione scelta dipende interamente dai tuoi obiettivi e dalla natura del tuo contenuto.

Molte aziende proprietarie di pagine Facebook hanno commentato negativamente gli aggiornamenti della piattaforma, ma in realtà era un cambiamento che ci si poteva aspettare perché da tempo Zuckerberg mira a riportare Facebook al suo stato originale, cioè un ambiente online positivo per gli utenti. Se i tuoi contenuti sono di qualità e se davvero sono interessanti per il tuo target, non avrai da temere da questa svolta, dovrai soltanto migliorare le tue strategie.

The following two tabs change content below.

Claudia Ingrassia

Social media strategist per Tecnostudi, investo le mie idee nella comunicazione digitale, nei progetti con il cuore e nelle persone che hanno grandi ispirazioni. Scrivo di Mobile per Ninja Marketing dove non perdo occasione per tenermi aggiornata sulle ultime tendenze tech e del marketing. Le mie keyword sono: analisi, pianificazione e qualità.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il nostro sito fa uso di Cookies per memorizzare alcuni tuoi dati e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Nella nostra Cookie Policy (link alla policy) puoi vedere tutti i cookies che utilizziamo e come esercitare i tuoi diritti in base al regolamento UE 2016/679 (GDPR). Cliccando sul pulsante accetti l’utilizzo dei Cookies per il nostro sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi